S.E. l’Ambasciatore d’Italia in Cina Ettore Sequi #C’è!

S.E. Ambasciatore d’Italia in Cina Ettore Sequi è con AGIC!

…e non è solo un modo di dire!

Giovedi’ 23 Novembre, il neo eletto Consiglio AGIC è stato invitato dall’Ambasciatore per una cena informale in Ambasciata

Motivo dell’incontro?

I MOTIVI sono stati tanti…

Innanzitutto il Consiglio, a nome di tutti i soci, ha avuto l’enorme piacere di poter consegnare di persona all’Ambasciatore la MITICA (e tanto ambita) TESSERA #1 DI AGIC 2017/2018!!!!

AGIC ha poi avuto il privilegio di conoscere il nuovo Console d’Italia a Pechino Eugenio Poti (che verrà MOLTO PRESTO anche lui tesserato AGIC!!!)

Sebbene la serata si sia svolta in molto informale e rilassato, i temi che l’Ambasciatore ha voluto affrontare con il Consiglio e con altri rappresentati della Comunità dei giovani Italiani in Cina, tra cui due ragazze che stanno svolgendo un tirocinio presso l’Ambasciata e……il nostro JAPPO!!! venuto a sostenerci nonostante la mano recentemente infortunata (gli auguriamo tutti che guarisca presto!), sono stati di tutt’altro tenore: un confronto e unn dialogo a piu’ voci serio e consapevole su temi che AGIC, come associazione e in primis come soci, ha sempre avuto a cuore in questi anni.

Durante la cena l’Ambasciatore ha posto al Consiglio, e quindi a tutti i giovani Italiani in Cina, soci AGIC e non, tre fondamentali domande:

  1. Cosa può fare l’Ambasciata per i giovani Italiani in Cina che ancora non è stato fatto?
  2. Cosa, che ancora non è stato fatto, può fare AGIC con l’aiuto dell’Ambasciata ?
  3. Cosa, che è già stato fatto, possiamo fare meglio insieme?

Di fronte alla franchezza con cui l’Ambasciatore ha posto queste domande, il Consiglio ha voluto rispondere in modo altrettanto sincero e diretto. Sono state presentate all’Ambasciatore non solo le tematiche e i problemi che emergono di frequente nella chat di AGIC, negli incontri, seminari, etc., ma anche tutti gli spunti che sono stati raccolti nei giorni scorsi dalle e-mail inviate dei Soci e che saranno presentati anche al prossimo Raduno a Yanqi Lake, 1-3 Dicembre.

Visti lavorativi e per studio, tirocini in Cina, assicurazione sanitaria, la ricerca di un lavoro, la ricerca di un alloggio, i contributi previdenziali per chi lavora in Cina, l’iscrizione all’AIRE, la valorizzazione del talento e della dignità dei giovani studenti e lavoratori, etc.

L’Ambasciatore ha esortato il Consiglio a non limitarsi a sollevare problemi in modo generico e vago ma ad avanzare proposte concrete di come AGIC e l’Ambasciata, nonchè le altre Istituzioni italiane in Cina, possano collaborare e ottenere insieme dei risultati o comunque dei significativi passi avanti.

Le proposte sono state tante: seminari e incontri per fare chiarezza su tematiche di rilievo per noi giovani, incontri con personalità italiane di spicco in visita, il Career Day AGIC, un accordo sul visto per i tirocini, lavorare a un “vademecum” per i giovani che arrivano in Cina, rendere AGIC più “europeo” grazie alla leadership della promozione dell’anno del turismo UE-Cina, etc.

Dietro richiesta dell’Ambasciatore, è stato scritto un breve documento, un verbale, che racchiuda un po’ tutto quello che è stato detto durante la serata e che serva sia all’Ambasciatore che ad AGIC da “to do’s list” da tenere sempre aggiornata e come punto di riferimento.

Inviatiamo quindi tutti a leggere il documento dell’incontro che verrà pubblicato sul sito www.assogic.com.

Prima di andare via il Consiglio ha voluto regalare all’Ambasciatore un piccolo ricordo di AGIC…

Il Vostro Consiglio

 

 

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi